Element, la porta di accesso al Matrix

Element, precedentemente conosciuto come Riot, è un programma client di messaggistica open source che utilizza il protocollo Matrix. Matrix è un protocollo aperto per la messaggistica istantanea. È stato progettato per consentire agli utenti di comunicare tramite chat, voice over IP e videotelefonia con cifratura di tipo end to end.

L’obiettivo degli sviluppatori del protocollo Matrix è di creare un ecosistema simile a quello delle email, dove gli utenti possono scambiarsi messaggi indipendentemente dall’applicazione che usano e dal server al quale sono collegati.

Matrix è un protocollo federato e aperto. Questo significa che ogni utente può collegarsi all’ecosistema di Matrix utilizzando un proprio server. Matrix è quindi esattamente l’opposto di un servizio centralizzato dove esiste un solo soggetto che controlla l’intera infrastruttura. Altro esempio di protocollo federato è quello del social network Mastodon.

Il protocollo prevede la possibilità di comunicare solo con un’altra persona nonchè in gruppo.

Per le comunicazioni di gruppo esistono le Comunità (Community) che sono composte da Stanze (Rooms). In termini pratici le Stanze sono dei gruppi di discussione su un topic (ad esempio il diritto civile). Le Comunità raccolgono un insieme di stanze sul tema generico del diritto (ad esempio, diritto civile, diritto penale ecc.). Lo schema è quello dell’insieme e del sottoinsieme. La Comunità “diritto” rappresenta l’insieme, le stanze “diritto civile” e “diritto penale” i sottoinsiemi.

La pubblica amministrazione francese ha adottato il protocollo Matrix per le comunicazioni interne, realizzando l’applicazione Tchap che è una derivazione (fork) di Element. L’app è stata sviluppata dal DINSIC dello Stato francese, insieme alla società franco inglese New Vector che ha sviluppato Element.

Questo rappresenta a mio avviso un esempio virtuoso di collaborazione tra pubblico e privato per la realizzazione di un progetto di software open source della pubblica amministrazione. E’ senza dubbio auspicabile che l’Italia segua l’esempio dei cugini francesi ed investa parte delle risorse del Recovery Plan per incentivare lo sviluppo di un’industria del software libero attuando gli scopi del fondo europeo, che guarda alle generazioni future e ai valori dell’Unione Europea, come correttamente segnalato dal Prof. Angelo Raffaele Meo nella sua lettera aperta di cui ho già parlato nella puntata del podcast pubblicata l’8 gennaio.

Element è stata inserita nel sito Privacy Tools tra le applicazioni consigliate per la messaggistica istantanea in alternativa a Telegram, LINE, Viber, WhatsApp, o ai semplici SMS. Ciò per le sue caratteristiche di sicurezza e decentralizzazione. Signal, altra applicazione consigliata dallo stesso sito, è invece un’applicazione centralizzata.

Ho deciso di iniziare ad usare Element ed ho quindi pensato di creare una Comunità (Community) denominata Diritto / Italia.

https://matrix.to/#/+diritto-italia:matrix.org

La Community attualmente comprende 6 stanze criptate con crittografia end to end integrata di default:

  • Diritto e procedura civile
  • Diritto e procedura penale
  • Diritto amministrativo
  • Diritto tributario
  • Informatica giuridica e diritto dell’informatica
  • Discussioni generali

Puoi accedere alle stanze digitando “diritto italia” nella ricerca del menu “Esplora stanze” in alto a sinistra.

Quando entrerai nelle stanze potrai leggere solo i post che verranno scritti dal momento del tuo ingresso in poi e non riuscirai a leggere i post precedenti scritti dagli altri utenti. Questo è normale perché le stanze sono criptate end to end.

Element può essere installato sia su pc (Windows, MacOS e Linux) che su smartphone (iOS e Android). Esiste anche un’applicazione web di Element.

Se vuoi installare Element sul tuo pc, scaricalo dal sito ufficiale selezionando la casella “Get Element”: https://element.io/ oppure da qui.

Se invece vuoi installare Element sul tuo smartphone, puoi trovarlo nell’app store di iOS, su Google play store o su F-Droid.

La creazione di un account è completamente gratuita e richiede solo username e password. Volendo puoi aggiungere anche una mail, ma in alcuni casi è opzionale. Questo dipenderà dal server in cui deciderai di registrarti: sul server matrix.org per esempio, (il server che viene proposto di default durante la registrazione dell’account) attualmente l’email è opzionale.

Se non vuoi registrarti sul server matrix.org, nei link che trovi qui di seguito ci sono delle liste di server Matrix alternativi:

https://www.hello-matrix.net/public_servers.php

https://www.anchel.nl/matrix-publiclist/

Nel caso in cui volessi registrarti senza email, non potrai più reimpostare la password del tuo account senza prima aver effettuato il login. In quel caso ti consigliamo di conservarla in modo sicuro per non rischiare di perderla.

Tramite browser web, ci si può unire alla community cliccando sulla casella verde in alto “Unisciti a questa comunità”. Ti verrà chiesto di registrare un account Element il quale poi sarà utilizzabile anche da client desktop o app mobile con le stesse credenziali.

Schermata di accesso da browser

Se hai intenzione di unirti alla Comunità Diritto / Italia, quello che segue è il breve regolamento che potrà essere esteso e migliorato nel prossimo futuro.

—REGOLAMENTO—

All’interno della community vigono 3 semplici regole:

  1. Vietato lo spam
  2. Vietato usare linguaggio offensivo e discriminatorio
  3. Si può parlare di qualsiasi cosa, purché si rimanga entro i limiti del rispetto reciproco e dell’oggetto della stanza

Se hai dei dubbi scrivimi qui da Element o dal tuo client preferito:

@mariosabatino:matrix.org

2 pensieri riguardo “Element, la porta di accesso al Matrix

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.