I pericoli del web: masturbarsi davanti ad una cam

In realtà si tratta di estorsione e non di truffa ma in questo articolo di Manuel Peruzzo è spiegato veramente bene come funziona un tranello nel quale si sono imbattute moltissime persone con conseguenze a volte anche serie.

Il contenuto è un po’ forte ma questa volta è giusto così.

Tutti noi abbiamo ricevuto, almeno una volta, una richiesta di amicizia da avvenenti sconosciute con pochi contatti, che tentano subito di attaccare bottone in chat. Gli uomini sono molto più vulnerabili ma anche le donne devono fare molta attenzione.

Il primo consiglio è di semplice buon senso: non accettate richieste da sconosciuti, così come non fareste mai vedere le foto dei vostri cari alla prima persona che incontrate in metro senza averci scambiato almeno due parole. Il secondo consiglio è di non cedere a questo tipo di ricatti e di rivolgervi immediatamente alla Polizia Postale. Facebook e YouTube sono velocissime (quasi sempre) a bloccare post contenenti parole offensive poiché i loro sistemi sono in grado di rilevarle automaticamente. Tutto diventa un po’ più complicato quando si tratta di video o immagini. In ogni caso è utile una segnalazione al social network utilizzando i sistemi che esso mette a disposizione degli utenti. Se la frittata è fatta, non andate in depressione e non disperatevi, c’è tanta gente là fuori che può darvi una mano (amici, psicologi, insegnanti, consultori, familiari). Parlate quindi. Queste storie possono purtroppo avere anche un finale tragico, evitiamolo. Infine guardate dentro la scatola. E’ necessario che tutti imparino a conoscere le basi di funzionamento di questa cosa meravigliosa che è Internet. Internet è reale o virtuale ? Internet è un luogo ? Cosa realmente accade quando si pubblica una propria foto in rete ? Se si decide di cancellare una foto siamo realmente sicuri che essa non sarà più presente, magari in qualche remoto server o nel PC di uno dei vostri contatti ? Cosa accade per il mondo del diritto quando accettiamo le condizioni d’uso di un servizio ? Come regolare le impostazioni sulla privacy ? … e molto altro ancora. L’esposizione delle persone nei social è massima e spesso avviene in maniera totalmente inconsapevole. Occhio quindi.

Rispondi