Dal 28 febbraio obbligatori PagoPA e SPID

Le Pubbliche Amministrazioni, le società a controllo pubblico e i gestori di pubblici servizi, sono obbligati ad aderire al sistema pagoPA per consentire alla loro utenza di eseguire pagamenti elettronici in modalità uniforme.

L’articolo 65, comma 2, del Decreto legislativo 13 dicembre 2017, n. 217 stabilisce che dal 28 febbraio 2021 decorre l’obbligo per i prestatori di servizi di pagamento abilitati, di utilizzare esclusivamente la piattaforma Pago PA per i pagamenti verso le pubbliche amministrazioni.

Ci separano ormai solo poche settimane alla scadenza del 28 febbraio 2021 ed alla data del 22 dicembre 2020 risulta aver aderito l’82,3% degli Enti e il 56,3% dei Comuni italiani.

Sempre entro la stessa data del 28 febbraio le pubbliche amministrazioni dovranno integrare nei propri sistemi informativi lo SPID (Sistema Pubblico di Identità Digitale) e la CIE (Carta d’Identità Elettronica) come unico sistema di identificazione per l’accesso ai servizi digitali. Si uniformerà cos’ di fatto l’accesso ai servizi pubblici digitali in tutto il paese. Le vecchie credenziali di accesso saranno valide fino a naturale scadenza e non oltre il 30 settembre 2021.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.