Syncthing, un valido strumento open source per sincronizzare i file tra dispositivi

Syncthing è un’applicazione, open-source e multipiattaforma, di sincronizzazione dei file . La caratteristica principale di questo strumento è che consente di trasferire i file in maniera sicura tra diversi dispositivi senza appoggiarsi ad un servizio cloud esterno come ad esempio Dropbox, Google Drive o One Drive.

Clicca qui per visitare il sito di Syncthing

I dispositivi dove è stata installata l’applicazione devono essere accoppiati tra loro attraverso un meccanismo di identificazione. Lo scambio di dati può avvenire quindi esclusivamente tra dispositivi che si riconoscano l’un l’altro.

Il trasferimento dei dati può avvenire all’interno della stessa rete (ad esempio nella vostra rete di casa o dell’ufficio) oppure attraverso Internet.  Quando non è possibile stabilire una connessione diretta tra due dispositivi presenti all’interno della stessa rete, Syncthing fa uso di un relay server.   I dati viaggiano ovviamente cifrati tramite TLS.

Uso questo software ormai da qualche anno. La sincronizzazione all’interno della stessa rete è velocissima. Unica limitazione è rappresentata dal fatto che la sincronizzazione è possibile solo tra dispositivi accesi, poiché il software non si appoggia su un server cloud esterno e sempre attivo come avviene con le varie piattaforme di file sharing.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.