Approvata alla Camera la riforma della class action. La parola passa ora al Senato

Riforma della class action in discussione al Senato

Il 3 ottobre scorso è stato approvato dalla Camera dei Deputati il disegno di legge di modifica delle azioni di classe.

Il  disegno di legge intende introdurre le norme sulla class action all’interno del codice di procedura civile  e pertanto, se sarà approvato, tale azione potrà essere iniziata anche da soggetti che non rientrino nella categoria dei consumatori.

Tre sono le fasi della procedura: ammissibilità, decisione sul merito, liquidazione delle somme.  Prevista l’azionabilità della responsabilità extracontrattuale oltre che della responsabilità contrattuale.  Introdotta l’adesione successiva alla sentenza e la quota lite per il rappresentante degli aderenti e per l’avvocato difensore. Competenza trasferita ai Tribunali delle Imprese.

Per seguire l’iter al Senato cliccare qui

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.